3975

TUC VIRTUAL STORE

Il configuratore VR per la mobility experience del futuro

Configuratori 3D | Software ed App 3D
Applicazioni 3D interattive e immersive | Comunicazione/adv | Industria | Piattaforma di configurazione 3D | Produzione di Contenuti 3D

<blockquote>TUC Technology rappresenta un grande salto in avanti, aprendo nuove frontiere nel mondo della mobilità. Per la prima volta nella storia siamo in grado di offrire spazi privati nella mobilità di massa</blockquote>
Sono le parole di Ludovico Campana, designer e ideatore, con Sergio Pininfarina, di <a href="http://www.tuc.technology/" target="_blank" rel="noopener">TUC Technology</a>, uno dei progetti più innovativi nell'ambito della mobilità, grazie ad una piattaforma configurabile che consente all'utente di configurare il proprio veicolo integrando elementi che vanno oltre la classica esperienza di guida. E' possibile ad esempio installare una macchina da caffè, con un modulo che si integra perfettamente con il design dell'abitacolo. Il veicolo diventa in sostanza una piattaforma configurabile, come ha dimostrato il prototipo di TUC Technology, presentato in esclusiva a TUC Special Event.
<h5>TUC SPECIAL EVENT</h5>
Il velo inaugurale è caduto presso la suggestiva cornice della Nuvola Lavazza, dove TUC Technology è stato accolto in maniera assolutamente favorevole da pubblico e critica, guadagnandosi una meritata enfasi mediatica. Il suo suggestivo concept colpisce facilmente l'immaginario collettivo e la sua logica "plug and play" stuzzica in maniera inevitabile i produttori, che compongono il mercato cui TUC si rivolge per integrare la propria tecnologia brevettata.

<h5>TUC VR EXPERIENCE - Il Virtual Store High Tech in 3D</h5>
Grazie alle tecnologie 3D della <strong>simulazione digitale</strong>, la TUC VR Experience ha potuto giocare in anticipo, consentendo agli spettatori di TUC Special Event di configurare in anteprima il prototipo all'interno di uno store virtuale, con un'esperienza caratterizzata da due fasi principali: la <strong>personalizzazione</strong> del prototipo TUC con un configuratore VR e l'<strong>assemblaggio</strong> dello stesso grazie ad un impianto robotico virtuale.

L'utente viene messo al centro dell'esperienza, con un allestimento in VR che, oltre all'evento ad hoc, si configura funzionale per lo sviluppo di una vera e propria virtual experience, smaterializzando digitalmente il consueto concetto di store fisico.

L'<strong>esperienza in VR</strong> si è adoperata alle esigenze di comunicazione di TUC, soprattutto in merito a situazioni ricorrenti nella creazione di una digital experience per il proprio target. In particolare:
<ul>
<li>consente di visualizzare qualcosa che ancora non esiste, rendendolo fruibile in tempi molto rapidi (aspetto fondamentale per eventi, presentazioni, ricerche di mercato, ecc.);</li>
<li>coinvolge il pubblico con un'esperienza interattiva (secondo le logiche del marketing emozionale);</li>
<li>rende semplice per l'utente finale la comprensione di concetti legati ad un contenuto ad elevata complessità tecnologica.</li>
</ul>
In attesa di vedere finalmente realizzarsi i concetti della mobility experience del futuro, possiamo goderceli in anteprima grazie alla Realtà Virtuale, con strumenti digitali capaci di coinvolgere gli stakeholder di un progetto a qualsiasi livello.